Stampa
Categoria: Diari di Viaggio
Visite: 372

Zanzibar, il paradiso che profuma di spezie. Riccardo racconta i colori abbaglianti, le lunghe spiagge bianche e un mare stupendo che assume le tonalità dal verde smeraldo all’azzurro intenso.

L’arcipelago di Zanzibar fa parte della Repubblica Unita della Tanzania e comprende l’isola principale Unguja (comunemente identificata con il nome di Zanzibar) ed altre isole che la circondano tra cui Pemba a nord. Le origini del nome di Zanzibar sono oscure, c’è chi le fa risalire al persiano “terra dei neri” e chi le lega all’arabo “zenzero”. L’isola di Unguja ospita la capitale, Zanzibar città, e le bianchissime spiagge punto di forza dell’isola caratterizzate da mare cristallino e fondali ricchi di vita. Qui si trovano, inoltre, le spezie più preziose al mondo: chiodi di garofano, cannella, cardamomo, noce moscata, pepe e vaniglia.

Vagando per gli stretti vicoli di Zanzibar città si viene rapiti dalla straordinaria architettura che fonde influenze arabe, indiane, europee e africane.

Il suo mix perfetto di stili architettonici ha fatto del quartiere più antico, Stone Town (“città di pietra”), un capolavoro a cielo aperto con case in blocchi di madrepora imbiancata, persiane in legno finemente intagliato e portoni di cedro scolpito. Le strette stradine percorribili in bicicletta o a piedi, si aprono su piazzuole dove i mercanti propongono souvenir locali. Tra i palazzi più belli della città ci sono la Moschea di Malindi, il Palazzo del Sultano, quello delle Meraviglie e la cattedrale di San Giuseppe.

Tutto il lungomare splendido soprattutto lungo la costa Nord da Kendwa a Nungwi (località prive o quasi del fenomeno delle maree) e soprattutto i giardini Forodhani sono uno dei punti di ritrovo più vitali: di giorno è possibile trovarvi un po’ d’ombra e quiete sotto gli alberi, di notte invece le bancarelle, dove si gustano spiedini, pollo fritto e altre prelibatezze locali, animano a suon di musica il parco.

 

Per organizzare il tuo viaggio unico a Zanzibar con Riccardo o con i colleghi esperti contatta le agenzie e fissa un appuntamento.